Concetto di DSP (miniDSP)

Concetto di DSP (miniDSP)

Il concetto del DSP (miniDSP) è quello di fornire processori di segnale digitale (DSP) facili da usare per applicazioni di filtraggio audio. Dalla messa a punto del sistema al crossover a più vie, le piattaforme software programmabili possono realizzare il progetto audio che desideri in pochi clic del mouse. Ci sono alcuni punti chiave da ricordare:
  •      La piattaforma hardware gestisce l'elaborazione del segnale. È il cervello del tuo sistema e ci sono molte "varianti" per soddisfare le tue esigenze.
  •      Il plug-in è l'interfaccia utente del software (UI) utilizzata per il controllo e la configurazione del DSP da un ambiente PC/Mac. Tutte le piattaforme miniDSP sono dotate di almeno un plug-in gratuito.
  •      Una volta configurata, la piattaforma hardware non richiede più un computer in quanto tutte le impostazioni sono archiviate in memoria. Vengono ricaricati automaticamente ad ogni avvio.

Ora che hai compreso il funzionamento di base del miniDSP controllabile tramite software, decidiamo passo dopo passo di quale tipo di piattaforma hardware avrai bisogno:

PASSO 1: Prima di pensare al tipo di tecnica di filtraggio (FIR/IIR), occorre innanzitutto definire la configurazione "I/O" (Input/Output) del proprio sistema. Ogni sistema è unico, quindi se non sei sicuro, inizia in modo semplice! Ottieni un diagramma di base scritto a mano per confermare la configurazione del tuo sistema. (ad es. lettore CD = 2 x IN, altoparlante stereo a 2 vie = 4 x OUT).

PASSO 2: prova ad abbinare la tua configurazione I/O sopra a una "piattaforma DSP hardware".

PASSO 3: Il prossimo passo è capire se il plugin si adatta alle tue applicazioni. Il modo migliore è rivedere il manuale dell'utente della piattaforma hardware per vedere le applicazioni tipiche.

Consigliamo i seguenti prodotti per l'ascolto audiofilo:

miniDSP 2x4HD, per progettare diffusori a 2 vie.

miniDSP Flex Eight, per progettare diffusori a 3 o a 4 vie.

Torna al blog